Le strade del mondo 2019, il  programma

Come decidiamo di volta in volta i temi e gli interlocutori della scuola di formazione? Cercando di stare con sguardo vigile “dentro al disordine” dell’accoglienza, per citare il titolo delle passate edizioni, e a partire dalle domande di ricerca che nascono da quella prospettiva. Confrontandoci con chi da altre parti si pone domande simili alle nostre e scegliendo, tra le tante, le questioni che prendono forma non soltanto dall’analisi del presente, ma soprattutto dai tentativi, fatti a Nonantola come in altre parti d’Italia, di migliorarlo. 

Il programma di settembre ruota intorno a tre temi d’approfondimento e una questione trasversale. I temi d’approfondimento sono la storia dell’immigrazione straniera in Italia, le nuove forme del razzismo e la riforma psichiatrica di Basaglia come modello di apertura istituzionale. Se volete qualche dettaglio in più, lo trovate QUA.

 

Il tema trasversale, citato ripetutamente e sotto varie forme durante la formazione dell’anno scorso, è quello delle istituzioni. Oltre l’accoglienza, il titolo che abbiamo deciso per la scuola di quest’anno, significa anche lavorare perché le istituzioni si facciano carico di quello che finora è stato isolato nel sistema d’accoglienza. E la nostra ipotesi è che questo (a determinate condizioni che cercheremo di esplorare e definire) possa fare bene anche alle istituzioni con cui abbiamo a che fare o di cui facciamo parte, oltre che alle persone, italiane e straniere, di cui le istituzioni dovrebbero prendersi cura.

40 posti disponibili per chi – insegnante, educatore, pubblico funzionario, avvocato, attivista… – fosse interessato a portare avanti questa ricerca insieme a noi.

 

Per informazioni e iscrizioni
QUI il programma completo e la scheda di iscrizione
www.lestradedelmondo.org
Fb: Le strade del mondo
E-mail: formazione@fondazionevillaemma.org
tel. 059 54 71 95

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu